"Continuate con fiducia questa opera,
attuando la cultura dell’incontro e della condivisione.
Certo, il vostro contributo
può sembrare una goccia nel mare del bisogno,
ma in realtà è prezioso!
Insieme a voi, altri si danno da fare,
e questo ingrossa il fiume che alimenta la speranza
di milioni di persone".

Papa Francesco


Durante l’anno vengono raccolti cibi non deperibili attraverso donazioni di privati, eccedenze della grande distribuzione, derrate da parte del Banco Alimentare. Tutto il cibo raccolto viene immagazzinato, selezionato e controllato. In seguito vengono composti “pacchi dono” in base alle esigenze dei nuclei famigliari e a loro distribuiti.


Progetti

  • “Time to care”

    Incontrare le persone nel bisogno per valutare le loro esigenze in modo particolare dal punto di vista alimentare al fine di preparare il pacco di aiuto più consono alle loro aspettative e nel rispetto delle loro patologie sanitarie.
  • Donacibo

    Una settimana di incontri e di raccolta in tutte le scuole del territorio agli inizi del periodo quaresimale.
  • Famiglie solidali

    Attraverso il Progetto Famiglie solidali, la famiglia si impegna a fare una spesa al mese per il Banco di Solidarietà. A tutti i donatori viene suggerito mensilmente un elenco di alimenti non deperibili che sono più necessari al Banco.
  • Adotta una famiglia

    Una vera e propria adozione a distanza di una famiglia bisognosa. La donazione di cibo viene fatta seguendo le esigenze particolari della famiglia adottata.
  • Work in fruit

    Una attività di orto e frutteto sociale implementati da volontari all’interno di un parco della città di Varese.
  • Hobby farmer

    Raccogliamo la frutta in eccesso negli alberi dai giardini privati del territorio, per non sprecare ciò che di buono ancora può essere donato.